CON HANGARTFEST LA CITTA’ DI PESARO TORNA AD ESSERE PALCOSCENICO DELLA DANZA CONTEMPORANEA

CON HANGARTFEST LA CITTA’ DI PESARO TORNA AD ESSERE PALCOSCENICO DELLA DANZA CONTEMPORANEA

Dopo un’estate ricca di eventi, arriva puntuale Hangartfest, festival di danza contemporanea, giunto alla XIII edizione.

Ad ospitare gli eventi, dal 16 settembre al 2 ottobre, saranno le chiese della Maddalena e dell’Annunziata, patrimoni culturali di rara bellezza, che per l’occasione si trasformeranno in affascinanti palcoscenici. Luoghi che, come afferma Antonio Cioffi, direttore del festival “danzatrici e danzatori riempiranno di altre storie con la scrittura drammatica dei loro corpi, luoghi che, sebbene da decenni sconsacrati, sono ancora carichi di quella sacralità che solo all’Arte, giacché non più alla Fede, è permesso entrarvi e prendervi posto”.

Il tema scelto per quest’anno è “Volare  Controvento” che se da una parte evidenzia la difficoltà nel promuovere l’arte, dall’altra ribadisce la coerenza nell’andare avanti comunque e il fatto che solo controvento ci si può alzare in volo!

Il programma prevede performance di Lara Russo, Danila Gambettola, Pablo Andres Tapia Leyton, Andrea Gallo Rosso, Francesca Pedullà, Marco Chenevier, oltre ad una conferenza tenuta dalla prof.ssa Eugenia Casini Ropa e a un workshop di improvvisazione e contact tenuto da Francesca Pedullà e Frey Faust.

Novità importanti anche per quanto riguarda il progetto Essere Creativo, promosso e realizzato in collaborazione con AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali. Il progetto che fino alla scorsa edizione era una vetrina destinata a coreografi emergenti, si è trasformato in progetto di accoglienza e residenze creative destinate a coreografi professionisti. Ciò rinforza la vocazione di Pesaro a diventare casa degli artisti, come sottolineato alla conferenza stampa di presentazione del festival da Gilberto Santini, direttore di AMAT.

Altra iniziativa che il festival promuove già da qualche anno è Explorer, un progetto che vuole sensibilizzare i giovani spettatori alle arti performative. Curato da Stefania Zepponi, Explorer si articola in un programma di incontri, visioni di spettacoli, riflessioni e scrittura. E’ destinato in particolare ai giovani adolescenti e ha per obiettivo quello di stimolare la loro capacità di lettura critica dello spettacolo.

Anche l’assessore alla bellezza e alla vivacità del Comune di Pesaro, Daniele Vimini, intervenuto alla conferenza stampa, ha dichiarato che il festival è un avvenimento che contribuisce ad arricchire l’offerta culturale della città e, allo stesso tempo, che fa da cerniera con la stagione teatrale dedicata alla danza e alla prosa, quindi valorizza e si integra perfettamente con il sistema cultura del territorio.

di Eliana Lamanna

(foto: Lara Russo e Lucas Delfino)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...