EXPLORER, CAPIRE GLI ARTISTI PER COMPRENDERE LO SPETTACOLO DAL VIVO

di FRANCO CRESCENTINI

Il progetto Explorer è nato due anni fa per sensibilizzare lo spettatore alle arti della scena contemporanea. Chi l’ha ideato, ed ora ne cura ogni aspetto, ci tiene a precisare che non c’è nessuna pretesa a “formare” il pubblico <perché ognuno vive le proprie emozioni da spettatore attraverso le proprie esperienze – dice Gloria De Angeli – quindi il nostro desiderio è quello di fornire alcuni strumenti utili per accompagnare lo spettatore nella fruizione attiva delle arti performative andando oltre all’evento spettacolare in sé>.
Explorer è una proposta Hangartfest e fa parte del programma YOUNG UP! sostenuto dalla Regione Marche: partner esecutivi sono anche Atelier Danza Hangart e Proartis. Il progetto si rivolge a spettatori mossi da curiosità e motivati a compiere un percorso di avvicinamento all’atto creativo e performativo.
Explorer si articola in diverse sezioni, tra conferenze, incontri con artisti e spettacoli. In particolare è costituito da un gruppo di spettatori che prendono parte alla selezione dei candidati della vetrina Essere Creativo, altro importante evento nella stagione artistica di Hangartfest.
Nel suo primo appuntamento, alla vigilia dell’Epifania, Explorer ha aperto agli spettatori di danza contemporanea le porte di un’aula di danza per assistere ad una sessione di prove tra coreografo, in questo caso Luca Signoretti, ed alcune danzatrici che partecipano al programma YOUNG UP.
Gli spettatori, numerosi ed attenti, hanno potuto condividere la fase creativa del lavoro di Luca Signoretti, apprezzandone le doti comunicative e la risposta interpretativa delle danzatrici, giovani e appassionate, che hanno dato prova anche di una capacità di assimilazione e di concentrazione notevoli.
Al termine della dimostrazione, iniziata un’ora prima, è stato il pubblico ad assurgere a ruolo di protagonista grazie ad un gioco, quindi ad una condivisione, di ruoli e di interpretazione soggettiva, organizzato dallo stesso coreografo.
Il primo appuntamento di Explorer di questo 2015 si è poi concluso con una conversazione moderata dalla curatrice, Gloria De Angeli, durante la quale Luca Signoretti ha raccontato brevemente la sua storia di danzatore, iniziata proprio ad Hangart, per soffermarsi poi sulle sue prime esperienze da coreografo, prima a Ginevra e poi a Lucerna (Svizzera).
In calendario sono previsti altri numerosi appuntamenti che andranno così ad arricchire il carnet degli eventi targati Hangartfest, ormai divenuto un punto di riferimento non solo per i mesi estivi ma per tutto l’anno.
Per ogni informazione è utile visitare il sito http://www.hangartfest.it

(foto S. Mariucci ph L. Truffarelli)