ELDA GALLO NELLA DIMENSIONE IN 3D DI ETHEROTOPIE

Sold out anche per la seconda serata (giovedì 18 settembre alle ore 18, con replica alle 19), dedicata a Etherotopie, tappa finale del progetto Osservazioni del vento dell’aria della terra e della volta celeste, ideato da Roberto Vecchiarelli ed Eugenio Giordani, co-prodotto da Quatermass-x, LEMS e Hangartfest.
Venerdì scorso la performance di Michela Rosa ha saputo catturare l’energia astrale degli spettatori, quei pochi che sono riusciti a trovare posto nella sala ambisonica SPACE del LEMS del Conservatorio Rossini.
In questo spazio davvero particolare Anthony Di Furia ha realizzato per l’occasione una componente sonora utilizzando frammenti di suono naturale elaborato digitalmente e suono di sintesi, con cui dialogherà per questo secondo appuntamento di Etherotopie la performer Elda Gallo (Itala), aggiungendo alla tridimensionalità dell’ascolto la quarta dimensione, visiva, del gesto e del movimento.
Considerato il successo di queste particolari performance gli organizzatori invitano gli appassionati a prenotare online (accedendo al sito http://www.hangartfest.it) il proprio posto per il prossimo appuntamento in programma giovedì 25 settembre con Kathleen Delaney (Italia-USA).
Nelle stesse pagine del sito è consultabile l’intero programma di “Invisibile agli occhi è la bellezza” ovvero dell’XI edizione di Hangartfest, il festival della scena indipendente contemporanea che si caratterizza da anni con interessanti proposte anche in luoghi non convenzionali. Performance che stimolano il pubblico ad una partecipazione coinvolgente, attraverso linguaggi diversi e percorsi multisensoriali.
Come le serate di sabato 20 settembre e domenica 21 (ore 20.30), quando il festival si sposterà alla Riserva Naturale del Parco del Furlo, dove la compagnia Rosabella Teatro proporrà Accidente Glorioso 4 – 29 marzo 1912, progetto teatrale dedicato alla spedizione antartica di Robert Scott nei primi anni del Novecento, per la regia di Giulio Stasi, con Stasi e l’attrice Elena Cucci; realizzato in collaborazione con Quatermass-x. Una suggestiva performance teatrale sotto le stelle, con affascinante percorso notturno immerso nella natura del Furlo, per chi non ha paura del buio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...